Open Day a Fantalica – 14 aprile

Open day a Fantalica
14 aprile 2018 dalle 14.00 alle 19.30
via Giovanni Gradenigo 10 a Padova (zona Portello)

Open Day a Fantalica - 14 aprile

Il 14 aprile dalle 14.00 alle 19.30, l’associazione culturale Fantalica apre le porte al pubblico per inaugurare il periodo primaverile e presentare tutte le nuove proposte per i soci.
Visto il grande successo delle precedenti edizioni, l’Associazione offrirà una serie ancora più nutrita di laboratori e eventi liberi e gratuiti rivolti a tutti coloro che vogliano conoscere il mondo della recitazione, della fotografia, dell’arte e della creatività.
Per l’intera giornata vi saranno numerosi artisti, artigiani, fotografi, scrittori, attori affermati che proporranno workshop in cui si potrà sperimentare, conoscere e osservare gli esperti e i maestri.

Per l’Open Day a Fantalica – 14 aprile 2018 si è voluto coinvolgere i laboratori di Fotografia, Disegno e Pittura, Recitazione Teatrale e Cinematografica, Scrittura Creativa, Public Speaking, Fumetto, Taglio e Cucito e Comunicazione.
In occasione dell’open day, oltre alla presentazione di una parte del lavoro realizzato dai soci durante l’anno sociale in corso, il pubblico potrà partecipare ad alcuni eventi straordinari e attività pratiche:

Alle ore 14.00 si potranno sperimentare workshop dedicati all’espressività “GIOCHIAMO CON LE PA-RO-LE” e “PRIMI PASSI NEL MONDO DELLA RECITAZIONE”, condotti dagli attori Eros Papadakis e Riccardo Michelutti. Inoltre, si potrà assistere ad una Lezione introduttiva al corso di Training autogeno con la psicologa Tania Sanna.

Alle ore 15.30 proporremmo lezioni introduttive Recitazione Cinematografica, Fotografia, Comunicazione e Fumetto: “STATI DI ALLUCINAZIONE: IL METODO CHUBBUCK”, condotto dall’attore e regista Vittorio Attene, “LA COMPOSIZIONE FOTOGRAFICA: cos’è e perché utilizzarla”: del fotografo Edoardo Varotto, “L’ARTE DELLA COMUNICAZIONE EFFICACE: le quattro regole di base” con la partecipazione degli esperti in comunicazione Massimo Saresin e Michele Silvestrin. Inoltre, verrà proposta una lezione di prova “FUMETTI IN A5” del corso di fumetto con il fumettista Francesco Saresin.

Alle ore 17.00 si potrà assistere alle lezioni di prova di Public Speaking “L’IMPORTANZA DEL RUOLO”, di Vittorio Attene;, L’ATTACCO IN MEDIAS RES: nell’azione”, lezione gratuita di Scrittura Creativa tenuta dagli scrittori Laura Liberale e Heman Zed, e “COPIA DAL VERO: i principi del disegno”, lezione del corso di Disegno e pittura tenuta dall’artista Clarissa Lionello.

Alle ore 18.30 “SPECIAL EVENT”:
“INTRECCI CREATIVI – L’ARTE IN COMUNICAZIONE”Open Day a Fantalica - 14 aprile

L’Ass. Culturale Fantalica presenta l’esposizione finale del progetto “INTRECCI CREATIVI – L’ARTE IN COMUNICAZIONE”: un percorso che nasce con l’intento di mettere in contatto diverse discipline espressive, proposte durante i laboratori rivolti ai soci, e stimoli la loro creatività e li incentivi nella realizzazione di un prodotto comune.

 

Gli eventi sono gratuiti ma su prenotazione in quanto i posti sono limitati!
Per conoscere il programma dettagliato degli incontri e per prenotare, visita il sito www.fantalica.com

 

per info e prenotazioni:

Open Day a Fantalica – 14 aprile:

http://www.fantalica.com/event/openday-fantalica-aperta-14-aprile-2018/

Associazione Cuturale Fantalica
Via giovanni Gradenigo 10, Padova
tel. 0492104096; cell. 3483502269; fantalica@fantalica.com

ATTORNO ALLA POP ART

                               ATTORNO ALLA POP ART NELLA SONNABEND COLLECTION

                               – Da Johns e Rauschenberg a Warhol e Lichtenstein a Koons –

                        Dal 15 luglio al 5 novembre 2017

                               Centro Culturale Candiani (Piazzale Luigi Candiani 7, Mestre VE).

roy-lichtenstein-pop-prints-crying-girl

La Collezione Sonnabend  propone oltre quaranta capolavori dell’America degli anni Sessanta: centro nevralgico della cultura di massa, del consumismo, dell’omologazione e della cultura pop. Opere-icone di artisti altrettanto iconici (Warhol, Johns, Rauschenberg, Lichtenstein, Wesselmann, Dine..) assieme a virtuosi europei loro contemporanei  (Pistoletto, Arman, Christo, Schifano), ma anche dei più giovani Koons e Steinbach, che apportano un’impronta più concettuale alla celeberrima  Pop Art.

L’ arte del popolo, proposta nel 1962 da Ileana e Michael Sonnabend nella loro galleria parigina, con l’intento di presentare al pubblico d’Europa gli emergenti giovani artisti statunitensi. Un’arte portavoce della collettività, della cultura bassa, del fumetto dell’illustrazione. Un’arte al servizio della tv, del cinema, della pubblicità, dei media. Un’arte contemporanea che ha fatto la storia dell’America di Elvis Presley e di Marilyn Monroe.

 

Per maggiori info:

candiani@comune.venezia.it

www.centroculturalecandiani.it

Telefono Candiani: 041-2386111

 

Lezione Aperta: Disegnare le emozioni. Fumetti che recitano

Emilio Varrà durante un seminario sul linguaggio del fumetto dice:
Per chiamarsi Fumetto deve essere composto da almeno 2 vignette.

workshop di fumetto

La comunicazione per immagini avviene grazie alle esperienze condivise tra l’osservatore e colui che realizza l’immagine stessa.
L’artista che voglia far passare un messaggio deve essere in grado di capire e intercettare l’esperienza dell’osservatore e rielaborarla.
La riuscita della comunicazione si può evidenziare dalla facilità con cui l’osservatore percepisce l’immagine con il suo significato e il suo impatto emotivo.

Nel caso specifico del fumetto la comunicazione avviene all’interno delle singole immagini, ma anche e soprattutto nel passaggio da un immagine all’altra.
Nello spazio bianco tra una vignetta e l’altra si nascondono tutti i movimenti intermedi tra una prima e una seconda vignetta, che vengono quindi lasciati all’immaginazione del lettore.


Ti incuriosisce ‘idea di raccontare una storia a umetti? Sei invito alla lezione aperta “Fumetto in A4”.
Per realizzare 6 vignette seguendo una traccia data e i consigli del docente. Ogni partecipante potrà liberamente sviluppare una piccola storia a fumetti imparando a realizzare un semplice storyboard. L’obbiettivo, in ogni caso, non è realizzare bei disegni ma disegni narrativi, cioè che raccontino una storia, dei personaggi, che aprano a un mondo.
Attraverso questo esercizio ci si può immediatamente approcciare alla tecnica del fumetto e alle sua difficoltà, ottenendo rapidamente un primo risultato.
Non è richiesta alcuna capacità di disegno, ma sarà apprezzato chi ne ha.


Emilio Varrà, nato a Udine 1971, si è laureato in Lettere Moderne nel 1995.
È cultore della materia presso la cattedra di Letteratura per l’Infanzia dell’Università di Bologna e socio fondatore e Presidente dell’Associazione Culturale Hamelin. Dal 2005 presiede la cattedra di Archetipi dell’immaginario presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Ha scritto diversi saggi sulla letteratura per ragazzi ed è coideatore e realizzatore della rivista quadrimestrale Hamelin. Storie, figure, pedagogia; collabora, inoltre, con le riviste specializzate : Li.B.e.R e Lo straniero