Autoproduzione??????

Autoproduzione nel mondo del fumetto…

autoproduzioneFumettisti si nasce o si diventa? Come in qualsiasi forma d’arte il talento decide. La realizzazione di un fumetto, come ci ricorda Will Eisner, necessita di molte competenze. Nella catena produttiva di un opera a fumetti ne distinguiamo principalmente 2: quella dello sceneggiatore e quella del disegnatore. Ma oggi, specialmente nell’ambito della graphic novel, individuiamo degli artisti che hanno in se entrambe le due competenze.
Quando ci si cimenta nel mondo del fumetto quindi è necessario identificare il proprio talento e quando, ad esempio, ci scopriamo ad avere una “mano” notevole a disegnare, se non abbiamo la stessa abilità a scrivere un soggetto, possiamo andare alla ricerca di chi invece, con il talento a raccontare, ci darà una mano offrendoci una storia da disegnare.

E così si mettono le basi per fare dei fumetti.

Nel mondo del fumetto, fintanto che non si coglie l’occasione di essere pubblicati da qualche casa editrice o si comincia a collaborare con qualche azienda come disegnatore o sceneggiatore, ci si può orientare all’Autoproduzione. Si tratta  di un attività di auto-promozione in cui da soli, o con un gruppo di altri artisti, si pubblicano dei “fumetti” autofinanziandosi per la stampa e successivamente andando a distribuirlo nelle principali fiere nazionali.